Azienda

La nostra storia

La nostra storia parte dal lontano 1956 con la costruzione dello stabilimento per imbottigliamento bombole gpl a Mercato San Severino (SA) IFIGAS , da li le bombole marcate IFIGAS e le bombole della FINA GAS(gruppo totalgas) venivano imbottigliate e distribuite nelle province di Salerno Avellino Benevento e basso Lazio. Vista la richiesta e il rapido incremento delle vendite in particolare nella zona dell’Irpinia e del Sannio matura l ‘esigenza di costruire uno stabilimento d’imbottigliamento bombole gpl dedicato proprio alla provincia di Benevento e che possa anche gestire parte della provincia di Avellino nonche’ il Molise .

Nel gennaio 1975 il primo deposito commerciale di gpl nella provincia di Benevento inizia l'attività.

Nasce il deposito BENECO. Al tempo l’attività prevalente era l’imbottigliamento e la distribuzione di gpl in bombole;

Dopo un paio di anni, il deposito BENECO sito in Calvi diventa anche deposito di gasolio da riscaldamento e kerosene cosi da ampliare i prodotti commercializzati. La vendita di gasolio da riscaldamento viene effettuata mediante autobotti, mentre il kerosene viene commercializzato con taniche da litri 20 di colore arancione che ancora si trovano in circolazione nelle zone di Calvi e San Giorgio del Sannio.

Negli anni settanta, in piena crisi energetica, la BENECO riveste il ruolo di unico deposito gpl nel Sannio con tutti gli oneri del caso, ma nonostante le difficoltà di approvvigionamento, riesce tra mille difficoltà, a rispondere alle esigenze delle popolazioni più periferiche della nostra regione anche mediante l’acquisto di due ferrocisterne che permettono l’acquisto di GPL in Francia e relativo trasporto su rotaia all’interno dei confini nazionali . La nostra clientela riesce così, grazie alla nostra distribuzione sul territorio, a rifornirsi di gpl in bombole che, in caso contrario, difficilmente avrebbe potuto ricevere .

Gli anni seguenti sono caratterizzati dal sisma del 23 novembre del 1980 che colpisce duramente l’Irpinia e parte del Sannio; in quel tempo la BENECO inizia anche la distribuzione di gpl mediante piccoli serbatoi riforniti da autocisterne, anche se l’attività prevalente rimane sempre l’imbottigliamento di bombole.

Arriviamo agli anni novanta e con essi il proliferare di altri depositi di gpl nel Sannio, tanto che la concorrenza spinge la BENECO a potenziare i prodotti offerti. Nasce la consegna a domicilio delle bombole da 62Kg e la conversione del deposito gasolio da riscaldamento in gasolio autotrazione .Siamo nel 2006 la legge n.128 ridisegna il mercato del gpl in italia e la BENECO entra nel settore del collaudo e rigenerazione delle bombole GPL realizzando l’unico impianto di verniciatura in polvere per bombole gpl presente nel sud italia ,nasce cosi la collaborazione con altre aziende del settore che affidano alla nostra azienda i propri recipienti per il collaudo e la verniciatura (polveri epossidiche).


Nel 2010 il deposito di Kerosene viene chiuso per carenza di domanda, ma la BENECO si inserisce nel mercato della distribuzione di carburanti per autotrazione con due impianti colorati di azzurro BENECO che vanno ad aggiungersi allo storico distributore di Baronissi(SA) colorato IFIGAS.

Arriviamo al 2017 i distributori stradali diventano 11 e la gamma di prodotti distribuiti si arricchisce del gasolio Agricolo e rivendita bombole gpl al dettaglio presso i distributori stradali .Nel 2018 per incrementare la presenza sul territorio della BENECO, e’ stata aperta la rivendita diretta di bombole “azzurre” sulla S.S.7 nel comune di Ceppaloni.

La BENECO, da sempre attenta alle esigenze della clientela, si impegna costantemente ad offrire prodotti petroliferi con un rapporto qualità/prezzo ottimale. Attualmente la BENECO rappresenta, con le sue stazioni di servizio, l’azienda di distribuzione carburanti “low cost” più concorrenziale del Sannio ed Irpinia.

 

Filosofia Aziendale


Lo Spirito BENECO si può esprimere in alcuni punti sintetici.


Rispetto degli uomini e delle regole
I lavoratori sono la chiave del vantaggio competitivo
il processo di miglioramento continuo.
L’essere creativi nel risolvere un problema e migliorarsi

Il riconoscimento come principio imprescindibile del “rispetto dell’individuo e delle regole”.

La tendenza ad impiegare i dipendenti fino all’età del pensionamento senza ricorrere al licenziamento se non in caso di gravi motivi di infedeltà e gravi omissioni.

L’onestà rappresenta un principio fondamentale nello svolgimento di tutte le attività ed iniziative e costituisce un elemento essenziale nella gestione aziendale.

I lavoratori sono la chiave del vantaggio competitivo per l’azienda e, nell'integrazione tra la loro vita lavorativa e privata , un elemento cruciale per favorirne la crescita e lo sviluppo personale oltre che professionale (vivere e lavorare insieme per il bene comune).

L'aspetto più importante dello spirito BENECO è il processo di miglioramento continuo. Si tratta di un metodo soft e graduale che si oppone alle abitudini di eliminare ogni cosa che sembra non funzionare bene per rifarla a regola d’arte. Questo spirito si applica a tutti gli aspetti della vita, non solo al posto di lavoro.

La base del miglioramento è quella di incoraggiare le persone ad apportare ogni giorno piccoli cambiamenti nella loro area di lavoro. L'effetto complessivo di tutti questi piccoli cambiamenti, nel tempo, diventa significativo, specialmente se tutte le persone ed i loro responsabili si impegnano in prima persona nel seguire questo metodo-spirito di miglioramento. I miglioramenti, di solito, non sono accompagnati dall'utilizzo di tecniche sofisticate , costose o dall'impiego di materiali particolari. Invece di investire più risorse nell'acquisto di nuovi macchinari o attrezzature, infatti, il giusto spirito di miglioramento porta l'azienda ad avere più attenzione per dettagli importanti che, spesso, vengono trascurati. I lavoratori dunque, vengono incoraggiati nel migliorare l'efficienza delle infrastrutture già esistenti per portarle all’efficienza ottimale. Ciascuna azione dell’organismo del personale che sta alla base dell’impresa , deve portare ad una maggiore soddisfazione del cliente. Il processo in oggetto percorre l’intera catena, fatta di fasi successive, che, partendo dall’analisi del mercato, arriva fino all’assistenza post-vendita.

L’essere creativi nel risolvere un problema e migliorarsi, forma le persone incoraggiandole ad andare al di là dei propri limiti.

Ordina Ora